1. Home
  2. /
  3. Attività di ricerca
  4. /
  5. Ad Alta Voce Porta Palazzo

Il progetto Ad Alta Voce Porta Palazzo, coordinato dal Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione dell’Università degli Studi di Perugia (FISSUF) in collaborazione con la Fondazione per la Scuola, ha come obiettivo l’approfondimento dell’impatto delle azioni di lettura ad alta voce dal punto di vista qualitativo e quantitativo.

RICERCA

Il progetto Ad Alta Voce Porta Palazzo coniuga la sperimentazione didattica nelle classi dell’IC Torino II con la ricerca empirica sul campo. Docenti di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado propongono attività di lettura intensive nelle classi campione. Tutor dell’Associazione Nausika e dell’Associazione Pratika Onlus accompagnano i docenti nella sperimentazione, mentre assegnisti di ricerca dell’Università degli Studi di Perugia, sotto la supervisione del referente scientifico Federico Batini, monitorano le attività e valutano gli impatti.

Questo progetto coniuga la promozione dell’innovazione didattica della Fondazione per la Scuola con le attività di ricerca sulla dispersione scolastica dell’Università degli Studi di Perugia, rivolgendosi all’IC Torino II già coinvolto nei progetti Provaci ancora, Sam! e Riconnessioni.

OBIETTIVI DI RICERCA

Gli obiettivi di ricerca del progetto Ad Alta Voce Porta Palazzo includono:

  • sperimentare la pratica della lettura ad alta voce in modo sistematico, intensivo, progressivo e orientato alla biblio-diversità a livello di istituto scolastico;
  • motivare e formare i docenti di ogni disciplina e ordine a integrare la lettura ad alta voce nella propria didattica curricolare a scopi preventivi, orientativi, inclusivi e democratici;
  • valutare gli effetti linguistici, emotivi e relativi alla comprensione nei diversi ordini di scuola (infanzia, primaria, secondaria di primo grado) prodotti dalla lettura intensiva degli insegnanti delle classi campione dell’IC Torino II.

FASI E TEMPI

Fase I: formazione e preparazione (maggio – ottobre 2021)

Lo strumento principale del progetto è la formazione dei docenti con una duplice funzione di motivazione e capacitazione. Il coinvolgimento riguarda i docenti dell’intero consiglio di classe (e non sono quelli di lettere e dell’area dei linguaggi) in quanto le pratiche di lettura sono trasversali e abilitanti alla comprensione e al raggiungimento degli obiettivi per tutte le discipline.

La formazione è articolata in modalità sia assembleare, sia distinta per ordine e grado. La formazione assembleare avviene a inizio e fine progetto con lo scopo di motivare al progetto, di specificare senso e significato e trarre un bilancio del percorso formativo.

La formazione specifica per ogni ordine si concentra su pratiche, tecniche, modalità e strategie operative per la lettura ad alta voce. Propone approfondimenti sugli effetti della lettura ad alta voce, in relazione agli obiettivi ministeriali e alle evidenze riguardanti la disposizione alla lettura autonoma e alle specifiche bibliografiche.

Fase II: azione sul target ovvero lettura in classe (novembre 2021 – maggio 2022)

Quattro sezioni della scuola dell’infanzia, 12 classi della scuola primaria e 4 classi della scuola secondaria di primo grado dell’IC Torino II partecipano alla sperimentazione.

I docenti pianificano e realizzano le attività di lettura collocate all’interno dell’orario scolastico, quotidianamente, per una durata progressivamente più ampia.

Fase III: monitoraggio e valutazione degli impatti (per tutta la durata del progetto)

L’attività di ricerca prevede le seguenti azioni:

  • rilevazione in entrata e uscita nelle classi campione e di controllo attraverso strumenti standardizzati;
  • rilevazione in entrata e uscita nelle classi campione e di controllo attraverso strumenti qualitativi;
  • analisi dei dati raccolti;
  • incontri di monitoraggio.

 

 

Menu