Prepararsi al futuro

La velocità del cambiamento, in questi anni, ha assorbito nella cronaca la capacità di immaginare il domani. Valicata la soglia mitica del 2001, l'unico “domani possibile” è quello che vede dialogare la scienza e la società. Perché un futuro sostenibile viene studiato, progettato e conquistato, giorno dopo giorno, soltanto nei centri di ricerca delle Università e delle aziende che lavorano sull'innovazione, in Italia come nel mondo.

Il ruolo della scienza e degli scienziati oggi è infatti sempre più importante perché un numero sempre maggiore di scelte e decisioni che hanno a che fare con aspetti globali e con la vita quotidiana dei singoli individui, dipende da informazioni e conoscenze scientifiche.

Nasce proprio da questa considerazione, dalla necessità cioè di ampliare la formazione dei più giovani, “Prepararsi al futuro”, il ciclo di dieci conferenze che Piero Angela, testimone privilegiato a cavallo di due secoli e principe della divulgazione scientifica, ha proposto anche quest’anno a Compagnia di San Paolo che ha coinvolto Fondazione per la Scuola, il Politecnico di Torino e l'Ufficio Scolastico Regionale.

Gli incontri di “Prepararsi al futuro” – dall’11 ottobre 2018 al 26 febbraio 2019 –propongono alla classe dirigente di domani, analisi del presente e visioni di futuro attraverso le parole di scienziati, sociologi, demografi, medici, imprenditori che affronteranno temi e necessità legati alla comunità umana.

Il tema dell'educazione e l'ampliamento delle competenze dei ragazzi è urgente in un Paese che stenta ancora a tenere il passo con le classifiche europee per quanto riguarda scuola e occupazione giovanile.

“Prepararsi al futuro” il ciclo di conferenze ideato da Piero Angela, comincia giovedì 11 ottobre 2018 alle ore 15 presso l'Aula Magna del Politecnico di Torino (corso Duca degli Abruzzi 24).

Gli incontri sono moderati dallo scrittore e giornalista scientifico Piero Bianucci.

L’iniziativa si rivolge a 400 studenti meritevoli di Scuole secondarie di secondo grado di Torino e Area Metropolitana e del Politecnico, e tutor di Xké? Il laboratorio della curiosità.

Le conferenze sono a numero chiuso, ma possono essere seguite in streaming sul sito del Politecnico di Torino, della Fondazione per la Scuola e dell'Associazione CentroScienza.

I video delle conferenze sono inoltre disponibili on demand