I linguaggi della contemporaneità

Il progetto di sperimentazione didattica I Linguaggi della Contemporaneità nasce nel 2012 da una proposta del prof. Giovanni DeLuna, con l’obiettivo principale di rinvigorire e aggiornare l’insegnamento della storia contemporanea nelle scuole superiori, oltrepassando i limiti del binomio manuale-lezione frontale attraverso un’appropriata integrazione delle strategie narrative tratte da fonti televisive, cinematografiche, teatrali, fotografiche, letterarie. L’iniziativa si incentra soprattutto su di un percorso di formazione per docenti, gestito da storici con specializzazione nello studio dei singoli nuovi linguaggi comunicativi, il cui tema è sviluppare una rinnovata critica delle fonti in grado di confrontarsi efficacemente con quelle tradizionali e quelle nuove, con particolare riferimento ai media, accompagnati qui lungo il percorso che da beni culturali, prodotti artistici, oggetti di consumo e di mercato li trasporta dentro lo statuto scientifico della storia, trasformandoli in fonti per la ricerca storica. Ogni edizione prevede uno specifico tema di storia contemporanea da sviluppare e declinare attraverso le categorie analitiche proposte nella formazione. Il lavoro in classe viene svolto in relativa autonomia e sotto il coordinamento dei docenti, che mettono alla prova le nuove nozioni acquisite guidando i propri studenti nella realizzazione di un elaborato finale sul tema primario di ogni singola edizione.

Il progetto si rivolge ad uno scenario scolastico dove ormai il World Wide Web, magmatico, mutevole e spesso ambiguo oceano di contenuti e luoghi di confronto, rappresenta la principale fonte di informazioni di una generazione di studenti sempre e ovunque connessa. Le principali caratteristiche del metalinguaggio-Rete (stimolo alla cooperazione, alla reciprocità e alla condivisione, la predilezione per una struttura non lineare nello storytelling e altre forme di trasmissione di nozioni, frequente utilizzo di canoni comunicativi multimediali) vengono integrate profondamente tanto nella proposta di strumenti e categorie analitiche affrontati nella formazione per i docenti quanto nel percorso di lavoro svolto e ricerca affrontato nelle classi.

Documenti correlati

La brochure del progetto